AUTORI

Vita, segreti, passioni, fonti di ispirazione e stile: ecco a voi i nostri autori. Scoprite chi fa più per voi!

ELENA AMATUCCI

Elena AmatucciOrdunque, mi chiamo Elena, ho 31 anni e vivo a Napoli.

Fin da piccola, nelle grandi occasioni, ma anche spesso di domenica, sono stata affascinata dal vedere mia zia cucinare; ho iniziato dandole una mano e poi man mano ho cominciato a sperimentare da sola, iniziando a fare dolci a dodici anni, più come meccanismo di autodifesa (a casa mia nessuno sa cucinare bene :P) che per il piacere di mangiarli.

Nel 2007 ho aperto un blog di cucina (GNAM GNAM), inizialmente solo per poter mettere sul web le ricette con foto passo passo di quello che preparavo ogni giorno a casa. Poi un po’ alla volta è diventato parte integrante delle mie giornate, uno stimolo a migliorare sempre di più, una fonte continua di soddisfazioni grazie a tutte le persone che mi seguono.

GIANCARLO BUFACCHI

Giancarlo Bufacchi

Sono nato quasi all’inizio della seconda guerra mondiale, per cui l’infanzia e l’adolescenza furono influenzate dal generale clima di tragedia prima, e di speranza in un futuro migliore poi. Vita del tutto normale, naturalmente considerando il momento storico: era ancora l’epoca dell’indice dei libri proibiti. Svolta mentale ovviamente negli anni del liceo. Le letture giovanili – Verne, Salgari, London, Sabatini, Poe, Leroux, Dumas. Produttivo il salto dagli Americani agli scrittori italiani del dopoguerra, ai francesi e ai russi.  Poi la beat geration da Kerouak a Ferlinghetti. Amavo il jazz più del rock aspettando che la musica italiana svecchiasse.

Università e lavoretti in contemporanea, quindi l’inizio di letture più impegnative – i tedeschi da Goethe in poi e un tentativo di capire Proust – abbastanza disorganiche. Passione per Chopin, Debussy, Grieg ma anche per Gershwin, Malher e Bach. Glenn Gould con le Variazioni Golberg mi lasciò segni profondi.  Vita normale. Poi il grande amore della vita. Laurea, lavoro, figlia, nipoti. Normali problemi, normali soluzioni.

 

JEAN GREY

Jean Grey

Sarò brevissima! Di origine umbra, ma toscana di adozione, sono laureata in lingue e letterature straniere. Ho deciso di scrivere sotto pseudonimo per un vezzo romantico, all’età di quindici anni, quando ho iniziato a scrivere il mio primo romanzo d’amore, rimasto incompiuto. Adoro viaggiare.

 

 

IAIA MANDOLINO

Iaia MandolinoSono nata a Napoli e ho vissuto in tutta Italia. Lavoro presso la Asl di Bologna, sono sposata, ho una figlia e vivo sulle colline del bolognese.

Le mie passioni, a parte la lettura, sono la musica (in particolare il rock ma non solo), il cinema (vado matta per l’horror e la fantascienza, ma vedo di tutto), il teatro anche in forma attiva: mi sono cimentata alla regia con un gruppo di dilettanti bolognesi mettendo in scena Asimov; in passato ho disegnato e sceneggiato fumetti.

Da sempre sono un’accanita lettrice: libri, fumetti e manga, giornali… leggi e leggi, a causa forse del demone dell’invidia nei confronti degli autori che tanto ammiro, ho deciso di tentare il grande passaggio: “Crazy for Rock’n’ Roll” è il mio primo romanzo.

 

ROMINA MARINI

Romina Marini

Sono nata ad Ascoli Piceno nel 1971, e vivo a Castel di Lama (AP). Sono laureata in Lingue e Letterature Straniere, da sempre amante della scrittura, e appassionata lettrice di vari generi letterari. Sposata e madre di due bambini, lavoro nel settore del Fitness.

Ho pubblicato nel 2009 il mio primo romanzo “Una stella nella tasca”, con Giovane Holden Edizioni, e nel settembre 2013 “Leggimi l’Anima” con Autori Ebook, in formato Ebook.

 

CLAUDIA MORESCHI

dsc_0285-3Sono nata a Bergamo nel 1979, probabilmente nel posto sbagliato. Non perché non mi piaccia la mia città (in realtà ne sono profondamente innamorata), ma perché amo il sud del pianeta e il clima equatoriale è l’unico in cui il mio fisico e la mia anima si sentono appagati. Il mio verbo preferito è “andare” (appena posso parto) e mi auto-definisco “cittadina del mondo”. Nel 2012 ho creato il mio blog – Travel Stories – in cui racconto delle mie scorribande in giro per la Terra.

Dopo essermi laureata (ho una laurea in Lingue e Letterature Straniere con specializzazione in Scienze della Comunicazione) e aver lavorato per dieci anni come impiegata, ho abbandonato il mio vecchio lavoro di ufficio, ho fatto lo zaino e sono partita da sola con un biglietto di sola andata per il Sud-Est asiatico. Per cinque mesi ho viaggiato all’avventura tra Thailandia, Laos, Cambogia, Vietnam e Singapore. Ora mi sto reinventando professionalmente: attualmente mi occupo di social media, traduzioni e scrivo di viaggi.

 

MARCO PARISI

Marco Parisi

Se vi state chiedendo chi sono, sappiate che non vi risponderò. Non amo le autobiografie, quindi… non riuscirete mai a scoprire che sono dell’85 o, per esempio, che abito in provincia di Como. Non vi dirò, nemmeno sotto tortura, che lavoro nel campo della “creatività”. Figuriamoci svelarvi di aver pubblicato alcuni racconti, un primo romanzo (The Prana Theory) o, addirittura, un secondo (Bedroom Airlines). Non vi dirò tutto questo perché sono timido e riservato, ecco tutto! Non credo ci sia altro da aggiungere… ma sto mentendo, ovviamente, per lasciare un alone di mistero intorno alla mia persona (finora ha funzionato).

 

LARA PANAVETTO

Lara Pavanetto

Sono nata a Camposampiero (Pd) il 16/11/1967, mi sono laureata in storia presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

Da sempre sono appassionata studiosa dell’amministrazione della giustizia penale della Serenissima, e ho dedicato anni a scovare negli archivi documentazione di processi su vicende inedite e misteriose; da tempo ormai mi diletto a raccontarle. Curo una pagina facebook, e un blog di grande successo nel quale posto articoli a tematica storica e non solo: larapavanetto.blogspot.com. Scrivo ogni mese un articolo sul blog veneziacriminale raccontando di vecchi delitti e morti misteriose.

 

UGO SESTIERI

Ugo Sestieri

Sono nato nel 1946 a Montevideo dove mio padre, ebreo, era emigrato nel 1938 in seguito alle aberranti leggi sulla razza. Dal 1956 vivo a Roma dove ho trascorso tutta la mia vita. Ho avuto la fortuna di frequentare l’università in anni cruciali per il nostro paese e per l’Europa, gli anni intorno al1968 che, nel bene e nel male, tanto hanno influenzato un’intera generazione

Per oltre un trentennio ho insegnato matematica (mia grande passione) nelle scuole superiori, in istituti professionali di paese e di periferia che hanno contribuito alla mia formazione e mi hanno fatto vivere e conoscere situazioni e realtà spesso molto difficili. Nel 2006 ho fondato, insieme ad un gruppo di giovani volontari, l’Associazione INsensINverso che si occupa dell’accoglienza dei migranti e organizza e svolge corsi d’italiano per stranieri nel XV Municipio di Roma: i problemi e i drammi dell’emigrazione, il confronto quotidiano con gli stranieri che cercano nel nostro paese un’esistenza migliore sono, oggi, il filo conduttore della mia vita. A loro ho dedicato il mio romanzo “Estrella”, pubblicato nel 2011 per la casa editrice Gorée: storie di migranti di oggi che procedono parallele a quella di un giovane ebreo fuggito dall’Italia nel secolo scorso. Nel corso degli anni ho pubblicato altri romanzi. “La bicicletta rossa” (Montedit, 1997): trent’anni della storia d’Italia, dal 1966 al 2000, a bordo di una magica bicicletta rossa; “Libero arbitrio” (Valter Casini Editore, 2005): uno scrittore e i suoi personaggi, l’esistenza di un uomo che si fonde con quella delle sue “creature” immaginarie; “La Congettura di Syracuse”(Autori Ebook, ottobre 2013), e “Le donne dimenticate di via Catalana”(Autori Ebook, ottobre 2014).

 

GIANLUCA TINO

Mi chiamo Gianluca Tino, sono nato ad Avellino nel 1976, e vivo a Roma da sempre. Laureato in Scienze della comunicazione nel 2001, ho lavorato per la Tv spagnola Antena tres dal 2002 al 2004. Dal 2005 lavoro per Mediaset, come Story Editor di serie televisive (Distretto di polizia, Squadra Antimafia, Tutti per Bruno, Carabinieri le più note).

Proposta di Manicomio è la mia seconda esperienza come scrittore. Il primo libro, “L’invasione degli UltraTotti” (2010, Edizioni Eraclea) è un saggio ironico che, partendo dalla figura di Francesco Totti, analizza il calcio come fenomeno mediatico e veicolo pubblicitario.

 

VALENTINA VILLANI

Valentina VillaniRIDMi chiamo Valentina e sono nata nel 1992 in un paesino della Toscana. Fin da piccola coltivo la passione per le storie e per i libri, da leggere o da scrivere! Di una buona storia amo la caratterizzazione dei personaggi, la descrizione dei paesaggi ma soprattutto il magico spiraglio che si apre su un mondo che non è il tuo, ma che può diventarti presto familiare.

Ho scritto la mia prima storia a nove anni, con protagonista la gattina Minù e i suoi amici alla ricerca di Gattilandia. Nel tempo ne ho scritte altre, tutte da scoprire, ed altre ancora ne scriverò… la strada da percorrere è molto lunga.

 

MASSIMO ZAINA 

massimo-zaina

Sono nato in Friuli nel 1964. Insofferente alle discipline e gerarchie, trovo da subito in Kerouac, London ed Hemingway i primi di una lunga serie di maestri che mi spingono a cercare nei viaggi e nella letteratura i canali nei quali convogliare la mia curiosità e creatività. Come il Saul Paradise di On the road, inizio fin da giovane a viaggiare in autostop, sostituendo alle freeways americane le autostrade europee e alla marijuana di Tijuana l’hashish di Tanger. È un periodo di vagabondaggio senza sosta in cui scopro un uniforme Europa monocromatica, grigia come il colore delle strade e delle città durante le notti passate all’addiaccio. Fra un viaggio e l’altro prendo il diploma di geometra e poi mi trasferisco a Londra e finalmente in Israele dove passo quasi due anni lavorando in un kibbutz. Rientrato in Italia vengo colpito dal “duro braccio della legge” e in seguito a ciò mi iscrivo (tardi) all’università laureandomi in architettura allo IUAV di Venezia. Di nuovo riprende a viaggiare e mi trasferisco dapprima a Madrid e quindi, affascinato dalla cultura araba, in Arabia Saudita, al Cairo, a Dubai e in Marocco, nella Tangeri di Ibn Batuta e Paul Bowles, dove compro una casa e dove risiedo tuttora.

Numerosi miei racconti sono apparsi sulle principali riviste letterarie Italiane e in Italia ho pubblicato due libri, “Lo scorpione” e “Lightnin Hopkins alle sette”, entrambi editi dalla Ibiskos editrice.