VETRIOLO

vetriolo-lara-panavettoVETRIOLO DI LARA PAVANETTO

“Caterina uscì dalla porta di casa correndo, la bocca e gli occhi spalancati dal terrore, corse incontro all’assassino che mirò dritto in fronte; quando la pallottola la colpì, Caterina spalancò le braccia, stette immobile, dritta in piedi per alcuni secondi, poi cadde a terra supina, gli occhi e la bocca ancora spalancati.”

Anna, giornalista in una piccola cittadina di provincia, si è inavvertitamente intromessa in una faccenda scottante, lacerando il perfetto mondo perbenista di una nota famiglia della sua cittadina. Questo la costringe a fuggire lontano dai suoi familiari e rifugiarsi in volontario isolamento, in una piccola comunità montana. La solitudine, il senso di gelo e di angoscia che crescono in Anna, sono resi ancora più drammatici dalla scoperta di una serie di antichi e ancora inspiegati delitti, avvenuti in un vecchio e ormai in disuso hotel del paese, che reclamano giustizia.
Anna rivivrà il dramma e i misteri di quella lontana notte del 1946, per cercare di far luce sulla vicenda ed accontentare così la sua sete di verità, di giustizia e di riscatto personale… imparerà che, lì dove tutti sanno tutto di tutti, la vittima potrebbe essere amica dell’assassino… e che la realtà può, a volte, superare la più spaventosa fantasia.

 

acquista epub(1)rid        acquista mobi (2)rid